vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Istruzioni per il voto della tornata elettorale, video intervista a Rosa Piazza

Più informazioni su

VASTO. Per votare l’elettore deve tracciare un segno con la matita che gli viene consegnata insieme alla scheda. Si può votare un solo candidato alla carica di Sindaco. Elezioni comunali nei Comuni superiori a 15.000 abitanti, come Vasto, si può votare un solo candidato alla carica di Sindaco. Per l’elezione del sindaco nei comuni con più di 15 mila abitanti è consentito il voto disgiunto, cioè è possibile votare per un candidato sindaco diverso da quello collegato con la lista prescelta.
È possibile votare in diversi modi: tracciando un segno sul rettangolo in cui é scritto il cognome ed il nome del candidato prescelto. In questo caso il voto sarà attribuito solo al candidato sindaco. Tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta, il voto va alla lista prescelta e al candidato sindaco cui la lista è collegata.

Tracciando un segno sul nome e cognome del candidato sindaco prescelto e sul simbolo della lista scelta non collegata al candidato sindaco. È possibile esprimere due voti di preferenza per candidati della lista votata, purchè di genere diverso tra loro pena l’annullamento.
Le preferenze devono essere espresse scrivendo il cognome del candidato nelle righe stampate a fianco del contrassegno. È vietato indicare la preferenza con un numero.

La candidatura alla carica di Sindaco nei Comuni fino a 15.000 abitanti é collegata ad una sola lista. Il voto si esprime tracciando un segno sul contrassegno o sul nominativo del Sindaco.
Non é possibile votare per un candidato alla carica di Sindaco diverso da quello collegato alla lista. I voti conseguiti dal candidato alla carica di Sindaco sono attribuiti alla lista ad esso collegata.

Si possono esprimere due voti di preferenza per candidati della lista collegata al candidato alla carica di Sindaco prescelto purchè di genere diverso tra loro pena l’annullamento della seconda preferenza.
Le preferenze devono essere espresse scrivendo il cognome del candidato nelle righe stampate a fianco del contrassegno votato. È vietato indicare la preferenza con un numero . Nei Comuni fino a 5.000 abitanti si può esprimere una sola preferenza.

Guarda il video a cura di Federico Cosenza:

Più informazioni su