vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Suriani: “In arrivo da Guilmi un altro esperto al servizio di Menna”

Più informazioni su

VASTO. Il Comune di Vasto, in data 30 maggio, con la delibera di giunta 209, ha sottoscritto una convenzione con il Comune di Guilmi, per assumere, nell’ambito di un accordo tra comuni, il ragionier Emilio Racciatti, dipendente del comune di Guilmi, per un part time di sei ore settimanali.

La delibera 209 stabilisce, in maniera piuttosto vaga, senza motivare nello specifico, che il ragionier Racciatti del Comune di Guilmi si occuperà del settore dei Servizi Finanziari del Comune di Vasto e del Bilancio.

Alcune considerazioni su questa ennesima assunzione di Francesco Menna devono essere fatte: in primo luogo si sobbarca un altro, ulteriore costo, alla cittadinanza vastese, per riparare le falle di un settore, quello dei Servizi Finanziari, già coperto dalla presenza di un dirigente, Vincenzo Marcello e da una posizione organizzativa. L’assunzione del ragionier Racciatti, che conserverà il suo normale orario di lavoro di 36 ore settimanali a Guilmi, all’interno del quale effettuerà sei ore presso il nostro municipio, costerà ai contribuenti vastesi 7229 euro per i prossimi sette mesi, più di 1000 euro al mese (non male se si considera che è un part time di sole sei ore settimanali).

Racciatti non è un nome nuovo per i dipendenti comunali, visto che già da diversi mesi presta un servizio intermittente presso il Comune di Vasto, curandosi però più che altro della formazione informatica del personale comunale, per il quale ha tenuto diversi corsi, l’ultimo dei quali è stato effettuato in aula consiliare in data 25 maggio 2017. In particolare – sottolinea Suriani – è dall’inizio dell’anno che la presenza del signor Racciatti all’interno del Comune si è fatta più intensa, da quando è stato adottato il nuovo sistema informatico gestionale attualmente a servizio del personale comunale.

Per chiarire l’effettiva necessità di questa nuova assunzione della giunta Menna, e per sgomberare il campo da qualsiasi ipotesi di conflitto di interessi, il consigliere di Fratelli d’Italia ha presentato una interpellanza, che verrà discussa nel prossimo consiglio comunale, in cui si chiede, tra l’altro, che l’amministrazione chiarisca:

  • A che titolo Racciatti ha fornito finora corsi al personale comunale, l’ultimo dei quali si è svolto in data 25 maggio 2017, cinque giorni prima della delibera con cui si è stabilita la convenzione col Comune di Guilmi;
  • Se il Comune ha verificato, o pensa di verificare, eventuali conflitti di interessi esistenti tra il ragionier Racciatti e la ditta fornitrice del software attualmente utilizzato dal Comune, la Studio K Srl di Reggio Emilia;
  • Se la Garante della Trasparenza e dell’Anticorruzione, dottoressa Rosa Piazza, ha intrapreso provvedimenti in merito per appurare la validità della convenzione tra i Comuni di Vasto e Guilmi, se ha notato la costante presenza del signor Racciatti all’interno delle strutture comunali con ruolo di certo non simbolico ma operativo, e infine se ha posto in essere provvedimenti per verificare eventuali conflitti di interessi tra il Racciatti stesso e i titolari, o i dipendenti, della ditta StudioK srl che ha in gestione, in virtù di un affidamento diretto di euro 39.500, il software gestionale del Comune di Vasto.
  • Se il sindaco o l’assessore competente hanno notato, dal cambio di sistema operativo, qualsiasi miglioramento nella gestione delle pratiche informatiche del Comune di Vasto, o se altresì tuttora si notino palesi malfunzionamenti in diversi settori del Comune, a cominciare dal sito web comunale che da settimane è connotato dalla paradossale presenza di due albi pretori online paralleli.

Desta inoltre preoccupazione che la delibera del Comune di Guilmi che concedeva il distacco a Vasto del ragionier Racciatti, è stata votata, il 24 maggio, con parere contrario del segretario comunale, il dottor Alessandro Langiu. Il segretario comunale di Guilmi, nel suo parere non favorevole, ha infatti sottolineato perplessità sull’utilizzo di Racciatti a Vasto, visto che il nuovo esperto richiesto da Menna, oltre alle sei ore di convenzione col Comune di Vasto, ha “accumulato” altre due convenzioni di nove ore settimanali ciascuna, con i Comuni di Tavenna e Montemitro, e che il signor Racciatti è inoltre Responsabile finanziario dell’Unione dei Comuni del Sinello.

Il consigliere Suriani, nella sua interpellanza protocollata il 1° giugno, chiede risposte urgenti al Sindaco e all’Amministrazione, risposte che verranno fornite nel consiglio comunale del prossimo 16 giugno.”

Fratelli d’Italia-An – Vasto

 

 

Più informazioni su