vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Inaugurato alla scuola “Martella” l’albero rosa, simbolo della salute foto

Più informazioni su

VASTO. Ieri presso il cortile della Scuola primaria “L. Martella” a Vasto a chiusura dell’anno scolastico 2016/2017 un nuovo inizio nell’inaugurazione dell’Albero Rosa, simbolo di sensibilizzazione e promozione della salute attraverso la prevenzione.  In un Urban Knitting, singolare arte di strada , l’Albero Rosa è stato e sarà il testimonial di  quanto è importante educare alla salute prevenendo ed acquisendo sani stili di vita, partendo proprio dai banchi di scuola, in un abito da indossare, così come  l’Albero Rosa.

“Abbiamo voluto promuovere questo progetto partendo dalle classi quinte,  in raccordo con  il Comune di Vasto nella figura dell’Assessore alla Scuola Anna Bosco e alle politiche Sociali Lina Marchesani , e la  figura della maestra Miranda Sconosciuto del gruppo “Bottega incontro Donna” e della Prof.ssa Emma Columbro della Scuola secondaria di primo grado G.Rossetti”  – afferma la Dirigente scolastica  Prof.ssa Maria Pia Di Carlo.  Gli alunni della classe 5 E hanno  lavorato ad uncinetto e realizzato delle catenelle di color rosa per  vestire  l’albero del cortile scolastico e così promuovere la prevenzione del  tumore al seno. Un pensiero d’amore verso le mamme, nonne e tutta la cittadinanza al femminile. Una  carica di energia  condivisa con le mamme Cinzia, Alessandra, Maria Grazia, Manuela, Anna, Erica della classe 5 insieme alle maestre Fiorina, Laura, Marianna. E  così, pian piano, si è sviluppata una laboriosa catena di solidarietà in un “fiore rosa”,  simbolo di “bellezza”, da donare alle mamme. I fiori sono stati  realizzati  in un  creativo laboratorio d’Istituto del “Saper Fare” in condivisione tra  tutte le classi quinte”, afferma l’insegnante Miranda Sconosciuto creatrice e coordinatrice del progetto Bottega incontro Donna.

Un  “filo comune” di qui ha riunito nelle figure rappresentanti le differente fasce  scolastiche del Comprensivo  “G. Rossetti” di Vasto, in un incontro di  taglio del tricolore, a tre mani, con Irene Carpi alunna in rappresentanza  della Scuola dell’infanzia Santa Lucia , Nicolò Galante, rappresentante alunni classi 5 della scuola primaria “L.Martella”e il Baby Sindaco  Simone Di Minni della Scuola secondaria di  primo  grado “G. Rossetti”.  Il cortile ha ospitato un angolo con vendita scatole di biscotti per la raccolta fondi Telethon diligentemente curata dai ragazzi e da mamma Cinzia con la vendita di ben 45 scatole e la raccolta di ben 450 euro da donare al progetto di ricerca “Adotta il Futuro”. Gli imprenditori  della ditta “MetamerSrl” luce e gas, nella figura della signora Maria Strever e del Cavalier Gennaro Strever,  la ditta di abbigliamento DGraffa di Raffaele Di Giacomo  ed Effetti e Taxi del signor  Francesco  Delle Donne, entrano nella scuola ed  investono  in termini di volontà nell’adottare e promuovere  progetti di educazione alla salute e al benessere psicofisico, insieme ai partner CSI  (Centro Sportivo Italiano) di Chieti nella figura del presidente Mimmo Puracchio, Slow Food nella figura di Raimondo Pascale fiduciario della condotta vastese e il gruppo ANMI e  Pescatori a Tavola.

Importante ed emozionante momento nella mattinata più sentita, perché ultima, per le sei classi quinte della scuola primaria “L. Martella” con la presenza dell’assessore alle Politiche Sociali signora Lina Marchesani entusiasta di così bella e nobile iniziativa. La  consegna della pergamena da parte delle insegnanti, il dono di un fiore alle mamme e  il volo di palloncini, dopo  un susseguirsi di allegri balli, canti  e filastrocche ha riempito il cuore di grandi e bambini.  L’istituto Comprensivo “G. Rossetti” di Vasto è foriero di nuovi inizi in una Dirigente Scolastica, la Prof.ssa Maria Pia Di Carlo,avanguardista e garante di continuità educativa tra i differenti ordini di scuola in un corpo docente “eccellenza” del territorio .  Una scuola promotrice di esempi di cittadinanza attiva virtuosa in un service learning, solidarietà e condivisione in messaggio di speranza e d’amore . “Molto si può e si deve fare” afferma la maestra Miranda Sconosciuto, la prevenzione attraverso l’acquisizione di nuovi  stili di vita in sana alimentazione ed attività fisica sono la carta vincente per vivere in “Bellezza”  e “Benessere” nella nostra “Vast è Bell  e terra d’eure” “B e B”  da vivere in tutti i sensi. Il benessere è questo ed è fatto di  sane relazione piene di amore. L’Albero  Rosa, curato  e donato  gratuitamente nell’allestimento dal servizio  piattaforma della ditta “Media Edil”, dal giovane ed entusiasta, Patrick Salvatorelli e dalle mamme della 5 E, vuole rappresentare l’inizio di una gara di donatori di servizi  gratuiti in quanti vogliano investire sul futuro “nella” e “con” la scuola in termini di prevenzione e salute. “La scuola è aperta a quanti vogliano donare”, afferma la Dirigente Scolastica Prof.ssa Maria Pia Di Carlo “in termini di volontà promuovendo educazione”.

Più informazioni su