vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

A Punta Aderci la terza tappa della “Nuotata nella Costa dei Trabocchi” foto

Più informazioni su

VASTO. Si è svolta oggi la tappa vastese della ventunesima edizione di “Nuotiamo nella Costa dei Trabocchi”, iniziativa che per il terzo anno consecutivo interessa anche un tratto di costa della nostra città. A organizzare la manifestazione 21 anni fa è stata la rivista “D’Abruzzo” e da allora a questa iniziativa amatoriale costituita di tre tappe partecipano tantissimi atleti che hanno presenziato anche oggi a Vasto. Le altre due tappe si sono già svolte ad Ortona il 6 agosto e a Rocca San Giovanni sabato 12 agosto. Oggi è stata la volta della Riserva Naturale di Punta Aderci di Vasto che da questa mattina alle 10 ha accolto nuotatori di tutte le età che hanno effettuato un tragitto di 3,30 chilometri dalla spiaggia di Punta Penna al promontorio di Punta Aderci, andata e ritorno.

“Abbiamo aderito a questa iniziativa 3 anni fa – spiega Alessia Felizzi, responsabile della Riserva Naturale di Punta Aderci – unendoci a questa manifestazione che vuole sponsorizzare la Costa dei Trabocchi e che è nata prima ancora del Progetto del Parco della Costa Teatina. Abbiamo aderito per promuovere proprio questo progetto che di fatto è già una realtà per noi, è solo la politica che non riesce a realizzare una sintesi, ma gli utenti sono già pronti a questo Parco. Alla Riserva ci arrivano già mail e richieste di visite guidate lungo la Via Verde come se già esistesse e anche il Parco è già una realtà per molti turisti. Abbiamo aderito quindi perché la Riserva è un po’ il cuore di questo progetto più vasto. Tramite gli organizzatori ha aderito anche un circuito di nuotatori italiani e quindi l’evento è stato pubblicizzato di fatto un po’ in tutta Italia”.

“Un’iniziativa nata circa vent’anni fa per merito del professor Basti di Ortona, editore della rivista D’Abruzzo che ha cominciato a fare delle nuotate ecologiche – spiega Vittorio Rosato, organizzatore della manifestazione. Circa cinque anni fa ci siamo inseriti con un gruppo di amici e abbiamo iniziato a fare queste nuotate nella parte sud della zona dei Trabocchi quindi a San Vito, Rocca San Giovanni (al lido cavalluccio) e poi qui a Punta Aderci. Oggi è stata una bellissima giornata, abbiamo anche associato a questa giornata il memorial “Gennaro Di Battista” che era un nostro amico scomparso qualche anno fa che ci ha dato l’idea di cominciare a fare queste nuotate nella zona dei trabocchi”.

Dopo la gara e un break salutare con pane e pomodoro c’è stata la premiazione. Il primo classificato nel settore maschile è stato Luigi Ianieri, il secondo Alessandro Florindi e il terzo Vincenzo D’Alessandro mentre nel settore femminile si sono classificate Sara Martelli, Luna Federico e Valentina D’Adamo. 

Luigi Ianieri, il primo classificato, ci ha detto: “Sono di Pescara, ho 15 anni e mezzo e nuoto da quando avevo 3 anni. Il nuoto è la mia passione, dico sempre che sono nato in acqua e morirò in acqua.

E’ la prima volta che partecipo a questa iniziativa, ci ha detto Vincenzo D’Alessandro, ma ho fatto molte gare per l’Italia. Sono un atleta Master, categoria M60 e ho vinto 14 titoli italiani in vasca e in acque libere. Vittorio Rosato, l’organizzatore, è un grande amico per cui ho accettato subito di partecipare e questa è la prima volta che vengo qui a Punta Aderci ma ho deciso che ci tornerò anche nelle prossime domeniche. E’ un posto stupendo”.

Più informazioni su