vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Istituzione di un’area Zes, la proposta del Pd per il rilancio economico del vastese foto

Più informazioni su

VASTO. “Inizia una nuova fase nel Pd vastese, quella propositiva, siamo stanchi di assistere a Consigli comunali su polemiche sollevate dalla minoranza e che non hanno nulla a che fare con i reali problemi dei cittadini”.  Ad affermare ciò sono stati  gli esponenti del Partito Democratico a più voci e a più riprese. Nella conferenza stampa odierna i rappresentanti del Partito Democratico hanno acceso i riflettori su una importante proposta per lo sviluppo economico del vastese, delle aziende locali e del porto, ovvero quella legata all’istituzione di un’area Zes. Si tratta di una Zona Economica Speciale delimitata e per l’Abruzzo sarebbe la prima dopo che il Governo ha varato un provvedimento ad hoc attraverso il Decreto Mezzogiorno che ne prevede la possibile istituzione.

L’idea del Pd vastese è nata lo scorso 12 settembre, in seguito ad un  convegno tenuto sul medesimo argomento a Termoli e dove vi hanno partecipato associazioni regionali dei Comuni dell’Abruzzo e del Molise, in collaborazione con l’ ANCI nazionale. Proprio con il vicino Molise si punta ad instaurare un accordo per dare il via al progetto, come confermato da Vincenzo Spuotore:

“La Zes è una zona economica speciale e lo scopo della sua creazione è quello di attirare imprese ed irrobustire quelle già presenti sul territorio. Con la Zes ci saranno dei vantaggi incredibili, basti pensare che con il credito d’imposta si arriva fino a 50 milioni di euro. Lo scopo è quello di ottenere nella nostra zona la Zes perché noi riteniamo di avere tutti i requisiti per far ciò, partendo dalla Val Di Sangro con la Sevel, per continuare con Piana Sant’Angelo con Pilkington e Denso e terminando con la Fiat di Termoli. Il nostro territorio si può candidare tranquillamente alla Zes e noi faremo di tutto, facendoci promotori presso la Regione Abruzzo di questa Zes. Ora vanno coinvolte le imprese del territorio e che sono molto interessate a questo discorso”.

Erano presenti all’incontro con la stampa anche il Presidente del Consiglio comunale Peppino Forte, l’assessore Lina Marchesani, i consiglieri Roberta Nicoletti, Giuseppe Napolitano  e Luciano Lapenna. Proprio quest’ultimo a riguardo ha affermato: “Inserire Vasto in un’area franca che diventa volano attrattivo per le imprese e per gli investimenti credo sia un obiettivo primario e che dovrebbe stare a cuore a questa nostra città. E’ evidente che la nostra zona ha subito una crisi in questi anni, ma iniziamo ad avere qualche segnale di ripresa. Se questo progetto va in porto  per il nostro territorio si può avere una grande ripresa ed è questo quello che noi vogliamo insieme alle forza industriali, insieme alle realtà portuali, insieme agli altri territori limitrofi.”

Lapenna infine per quanto riguarda la situazione interna del Pd vastese ha dichiarato: “E’ impensabile tenere chiusa la sede del Pd, la fase del commissariamento va superata. Non è casuale che la conferenza stampa si sia tenuta qui oggi.”

Però far ciò bisognerà attendere il prossimo congresso del Partito Democratico ed è da quella data che il Pd vastese potrà ripartire con una programmazione, una nuova guida ed una ritrovata unità di intenti.

 

Più informazioni su