"Oggi è un giorno triste e pieno di dolore, abbiamo bisogno solo di silenzio"

"Il signore non abbandona Luisa, non abbandona Domenico"

Cronaca
Vasto giovedì 05 dicembre 2019
di Federico Cosenza
Oggi l'ultimo saluto a Luisa Ciarelli
Oggi l'ultimo saluto a Luisa Ciarelli © Vastoweb

TORINO DI SANGRO. Il pianto di mamma Velia ha accolto l'arrivo del feretro della 65enne Luisa Ciarelli, la donna uccisa dal marito Domenico Giannichi lo scorso venerdì (Leggi).

Questa mattina presso la gremita Chiesa di San Salvatore, il parroco don Pietro ha affermato: "Oggi è un giorno triste, pieno di dolore. Un dolore grande che ha bisogno di una roccia grande a cui aggrapparsi, il signore è una roccia eterna che aiuta a reggere gli urti della vita. Trovare le parole non è facile, abbiamo bisogno solo di silenzio. Un silenzio che sia abitato della parola. Il signore non abbandona Luisa, non abbandona Domenico in questa tragedia. Il signore dona il perdono, dona la pace".

Alla funzione religiosa ha preso parte anche il sindaco Nino Di Fonso.

La notizia della morte della donna ha sconvolto l'intera comunità che, insieme ai parenti, si è stretta intorno al dolore dei familiari di Luisa.

Lacrime e tanto dolore hanno accompagnato l’uscita del feretro verso il cimitero di Torino di Sangro dove sarà tumulata la bara.

La donna, 65enne, lascia due figli: Concetta e Dino.

GUARDA IL VIDEO: